Claudia Odipo Home logo color carta da zucchero

PASSIONE TAPPETI (AMAZIGH!)

Foglie sfondo trasparente

Più comunemente conosciuti come ‘berberi’! 

 

Sono profondamente affascinata dai tappeti, non fosse altro perché sono stati il mio pane quotidiano per quasi dodici anni! 

Ecco perché ho dedicato un intero servizio di consulenza alla scelta del tappeto, ed ecco come mai ne parlo spesso anche nei miei post.

I tappeti costituiscono un vero e proprio mondo: a partire dal tipo di produzione (un annodato a mano è diverso da un tappeto taftato) ai materiali, alle forme ed ai colori, sappiamo che dietro un tappeto si nasconde un mondo che vale la pena scoprire. 

Vogliamo parlare dei meravigliosi tappeti amazigh? 

Prendono il nome dai ‘berberi’ (o uomini liberi), popolazione originaria  del Nord Africa (Algeria, Tunisia, Marocco e Libia ma anche Burkina Faso, Mali e Niger). 

La parte più numerosa è però in Marocco e Algeria e la loro economia si basa su agricoltura, pastorizia e allevamento. 

I loro tappeti sono vere e proprie opere d’arte, un’arte che si tramanda di generazione in generazione fra le donne delle varie tribù.

Sono tessuti a mano (hand woven) e possono essere caratterizzati da pattern colorati, colori pastello, forme geometriche e sfumature dégradé.

Come riconosciamo un vero esemplare? 

Innanzitutto si tratta di tappeti realizzati in 100% lana di pecora. Non solo, più elevato è il numero dei nodi, più saremo in presenza di una qualità ottima! Inoltre, osservando il rovescio, i nodi non saranno tutti uguali (l’artigianalità non ottiene mai la ‘perfezione’ della produzione industriale) e quelli che qualcuno può considerare difetti, sono al contrario sinonimo di fatto a mano e prezioso. 

Adatti a qualsiasi tipo di ambiente, sceglieremo un ‘beniourain’ se prediligiamo tinte neutre con base bianco panna. 

Propenderemo invece per un ‘azilal’ se cerchiamo colore (verde, giallo, fucsia!) e amiamo la simbologia che si cela dietro ai disegni tessuti dalle sapienti artigiane. 

Scegliamo insieme il tuo tappeto? 

Ti aspetto! 

A presto

Claudia Odipo

Articoli di Claudia Odipo Home

Potrebbero interessarti anche..